Rino Gattuso, altruista e gentiluomo

L’ex “mister” rossonero è un grande esempio per tutti

Molte tra le più importanti squadre di serie A hanno da poco cambiato allenatore. Tra quelli che non vedremo più nel campionato che partirà a fine agosto c’è Rino Gattuso. Ed è un peccato, perché ci vorrebbe più gente come Gattuso, nel calcio e altrove. 

L’ ex “mister” rossonero, infatti, ha lasciato il Milan con un gesto da gentiluomo e da altruista: due qualità oggi non molto diffuse. 

Ha rinunciato a 11 milioni lordi, a patto che 5 milioni lordi venissero usati per pagare subito i suoi collaboratori. In un’epoca in cui dirigenti d’azienda e amministratori delegati si prendono bonus o buonuscite faraoniche per avere fatto carne di porco dei loro dipendenti, un piccolo segno in controtendenza fa piacere.

Altra qualità poco diffusa: Gattuso si è sempre preso tutte le colpe quando qualcosa è andato male, difendendo sempre la sua squadra, senza cercare facili giustificazioni (che pure c’erano : giocatori chiave infortunati per quasi tutta la stagione, lunghi periodi con mezza squadra in infermeria, ecc.). Pochissimi allenatori lo fanno, ma anche pochissimi politici quando perdono le elezioni o dirigenti d’azienda quando la loro società va in crisi.

È andato via lasciandosi alle spalle un risultato più che significativo – 68 punti, con la sua squadra rimasta in lotta per entrare in Champions fino agli ultimi minuti del campionato scorso: nel Milan ridimensionato degli ultimi sei anni nessuno aveva fatto tanto – ma senza sollevare polemiche con nessuno. Un gesto raro, da signore.  

Sì, ci vorrebbe più gente come Rino Gattuso. E non solo nello sport.

Immagine di cover: Gazzetta.tv

Sergio Parini

Sergio Parini

Ha lavorato come giornalista per diverse testate, tra cui “Donna Moderna”, “Linus”, “Il Manifesto”, “Panorama”. E' Direttore Editoriale di PeopleForPlanet

Sergio Parini

Sergio Parini

Ha lavorato come giornalista per diverse testate, tra cui “Donna Moderna”, “Linus”, “Il Manifesto”, “Panorama”. E' Direttore Editoriale di PeopleForPlanet