Sarà finalmente possibile curare gli animali con farmaci umani

Il risparmio toccherà il 90%

Una vera rivoluzione, finalmente. Un veterinario potrà presto prescrivere medicinali per uso umano per la cura degli animali domestici “a condizione che tale medicinale contenga il medesimo principio attivo del medicinale veterinario”. Con il decreto firmato ieri dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, sarà finalmente possibile curare gli animali domestici anche con farmaci “ad uso umano” e questo significa che il 40% delle famiglie italiane potranno risparmiare fino al 90% per alcune patologie animali. Chiaro che per alcune famiglie – e per la maggior parte dei canili – significherà avere la possibilità di concedere cure prima limitate o assenti per motivi economici.

Dopo anni di attesa

“Si tratta di un provvedimento di equità atteso da anni da milioni di cittadini. Una scelta che consentirà di garantire con più facilità le cure agli animali da compagnia e un risparmio importante per tante famiglie italiane e per le strutture che si occupano di cani e gatti”, ha detto il Ministro della Salute.

È dal 2006 che associazioni animaliste, parlamentari, consiglieri regionali e comunali di diverso orientamento politico hanno sostenuto questo obbiettivo, denunciando prezzi troppo elevati dei farmaci veterinari che spesso sono la causa dell’abbandono degli animali.

Un riconoscimento fondamentale

“Prendersi cura sempre meglio della salute degli animali da compagnia, non è solo un gesto d’affetto e di riconoscenza. Significa garantire una importante funzione relazionale e sociale che gli animali svolgono verso gli umani e tutelare la salute seguendo l’ottica One Health, un approccio che tiene insieme il nostro benessere, quello degli animali e quello dell’ambiente” ha concluso il ministro Speranza.

LEGGI ANCHE:

Gli occhi dolci dei cani? Sono frutto dell’evoluzione

Animali simpatici (e dove trovarli)

Mobilità: perché le formiche non si incolonnano nel traffico?

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy