Sciopero Amazon: “Non comprate oggi”. Altissima adesione

Ferma per la prima volta tutta la filiera del gigante

Amazon in ginocchio. Oggi è il primo sciopero in Italia di tutta la filiera del gigante del commercio online. Fermi gli addetti degli hub, i driver, gli addetti alle consegne: circa 40 mila persone che incrociano le braccia per protestare contro la rottura delle trattative a livello nazionale sul rinnovo del contratto di secondo livello e che porterà per la prima volta i lavoratori di Amazon a interrompere le consegne. Al momento “l’adesione media nazionale è del 75% tra i driver”, ha già fatto sapere il segretario generale della Filt Cgil, Stefano Malorgio.

“Per sostenerci, non comprate oggi”

“Per un giorno ci vogliamo fermare, ci dobbiamo fermare. È una questione di rispetto del lavoro, di dignità dei lavoratori, di sicurezza per loro e per voi. Per questo, per vincere questa battaglia di giustizia e di civiltà abbiamo bisogno della solidarietà di tutte le clienti e di tutti i clienti di Amazon”, è l’appello lanciato ai cittadini dai dipendenti di Amazon. Lo sciopero è indetto da Filt Cgil, Fit Cisl, e Uiltrasporti.

Perché si sciopera

In discussione ci sono la verifica dei carichi e dei ritmi di lavoro imposti, la verifica e la contrattazione dei turni, gli aumenti retributivi, la clausola sociale e la continuità occupazionale per tutti in caso di cambio appalto o cambio fornitore, la stabilizzazione dei tempi determinati e dei lavoratori somministrati e il rispetto delle normative sulla salute e la sicurezza, l’indennità covid. 

La risposta di Amazon

In Amazon rispettiamo il diritto di ogni individuo ad esprimere la propria posizione e voglio ringraziare personalmente i colleghi e i dipendenti dei fornitori dei servizi di consegna che ogni giorno lavorano per assicurare che possiate ricevere i vostri ordini”, scrive nella lettera ai clienti la country manager di Amazon.it e Amazon.es, Mariangela Marseglia. “L’emergenza sanitaria tutt’ora in corso ha avuto un grande impatto sulla vita di tutti noi. Prendiamo molto sul serio il nostro compito di continuare a fornirvi un servizio utile, così come quello di proteggere la salute e la sicurezza di tutto il nostro personale, permettendovi di acquistare e ricevere i prodotti di cui avete bisogno restando a casa il più possibile”, si legge nella nota.

Cosa c’è in ballo

“Oggi è una giornata molto importante. I lavoratori e le lavoratrici della filiera di Amazon hanno deciso di protestare per rivendicare un normale sistema di relazioni sindacali. Un messaggio importante rispetto alla necessità di parlare di lavoro di qualità”, la risposta di Scacchetti in un video di Collettiva nel giorno dello sciopero generale unitario di 24 ore delle lavoratrici e dei lavoratori di Amazon. (Vedi il video delle proteste)

Amazon, “Molte recensioni sono false”

“Make Amazon Pay” (Amazon deve pagare)

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy