Se incontrate un orso, parlategli con calma!

Se incontrate un orso, parlategli con calma!

Il decalogo Wwf delle cose da fare e non fare se si incontra un orso

Durante le scampagnate estive può capitare di incontrare un orso. Il Wwf, sulla sua pagina Facebook, pubblica un importante decalogo su come comportarsi. Tra i tanti consigli utili ne spuntano alcuni che…

6. Se vi imbattete casualmente in un orso a distanza ridotta e l’orso si allontana, non seguitelo.
Sempre un ottimo consiglio. Tipo: “Tanto va la gatta al lardo…”

7. Se l’orso vi nota e rimane fermo, allontanatevi parlando con voce calma.
Ma se riuscite a stare zitti è ancora meglio!

8. Se l’orso vi nota e si alza sulle zampe posteriori per studiare la situazione, fermatevi e parlate con calma.

9. Se l’orso dovesse seguirvi o avvicinarsi, mantenete la vostra posizione parlando con calma.

E’ chiaro che al Wwf ci tengono molto al fatto di parlare all’orso con calma. Il rischio, probabilmente, è di essere fraintesi o di dire cose che in realtà non pensi.
Orso… ma io e te, che cazzo se dovemo dì! (Grazie Corrado Guzzanti!)

Anche parlandogli con calma in alcuni casi l’orso attacca:

10. Nel caso in cui l’orso dovesse attaccarvi, stendetevi a terra a faccia in giù coprendovi il collo con le mani. Rialzatevi solo quando l’orso non sarà più nei paraggi.
A questo punto potete anche parlare nervosamente.

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.