Sensori olografici e intelligenza artificiale contro le microplastiche

Dal CNR di Pozzuoli per la prima volta un sistema di riconoscimento delle microplastiche marine

Come è noto l’inquinamento dei mari dovuto alla plastica è una delle maggiori emergenze ambientali che ci troviamo ad affrontare. Ora, grazie a due gruppi di lavoro dell’Istituto di Scienze applicate e sistemi intelligenti del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isasi) di Pozzuoli e Lecce è nato un nuovo sistema di rilevamento delle microplastiche nel mare. Il problema, fino ad oggi, era che si confondevano con il microplancton.

I ricercatori hanno unito sensori olografici digitali e intelligenza artificiale riuscendo a “riconoscere decine di migliaia di oggetti appartenenti a diverse classi con accuratezza superiore al 99%”, ha spiegato uno dei ricercatori, Pierluigi Carcagnì.

I sensori analizzano l’elemento fornendo tutti i dati all’intelligenza artificiale, che li elabora e stabilisce se è plastica o plancton.

Sempre Carcagnì: “Il nuovo metodo di olografia digitale – prosegue – fornisce un riconoscimento oggettivo di un numero statisticamente rilevante di campioni, fino a centinaia di migliaia di oggetti l’ora, con microscopi realizzabili in configurazioni portatili per analisi in situ della qualità delle acque”.

È la prima volta che si può immaginare un sistema di riconoscimento automatico e accurato delle microplastiche marine.

La ricerca è stata pubblicata su Advanced Intelligent Systems (Wiley Online Library).

Leggi anche:
Come puoi ridurre le microplastiche dalla tua lavatrice
10 modi per fermare le microplastiche (Infografica)
Microplastiche, l’invasione invisibile
La microplastica? La beviamo tutti i giorni

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

Potrebbe interessarti anche

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

Consigli per gli acquisti