Stiamo esagerando con il politically correct?

La HBO ritira dal catalogo “Via col vento” perché considerato razzista, ma è giusto cancellare la storia?

Ha la veneranda età di 81 anni Via col Vento, arrivò in Italia a dicembre del 1951. Il film era tratto da un romanzo di Margareth Mitchell e ha incassato, nel tempo, 3,44 miliardi di dollari.

Adesso la HBO, titolare dei diritti, ha deciso di toglierlo dal catalogo in quanto si tratta di un film razzista.

Sulla questione Natalia Aspesi su Repubblica scrive: “Saremo tutti rincitrulliti, come pensano i noiosi irresponsabili della HBO e altre anime buone, al punto che a scoprire o rivedere per la centesima volta Via col Vento potremmo trovare carino il razzismo e non poi così grave che un poliziotto bianco ammazzi un nero soffocandolo col ginocchio o in altre occasioni a calci o fucile o fuoco, o ai tempi in cui è situato il film, con l’impiccagione?”.

Ecco, proprio così, non siamo tutti rincitrulliti e non solo: è giusto riscrivere la storia cancellandone pezzi interi? E anche i film fanno parte della nostra storia.

Allora dovremmo cancellare anche tutti i western tipo Ombre Rosse, ma a ben pensarci dopo Ombre Rosse è arrivato Balla coi Lupi, e dopo Via col vento, il Colore Viola o i film di Spike Lee.

E così via, di esempi se ne possono fare decine.

La protesta mondiale per l’omicidio di George Floyd è sacrosanta, e probabilmente l’uccisione del ragazzo afroamericano ha fatto emergere rabbia e paura che bollivano da tempo, è stata la miccia di una bomba che conteneva anni di brutture, razzismi, miseria, dove ci porterà non lo sappiamo ma sembra proprio che non si spegnerà presto.

Il gesto dell’HBO aiuta la causa dei neri? La colpa del razzismo americano è di Via col Vento?

Leggi anche:
Episodi di razzismo ai tempi del coronavirus
Leghisti contro il razzismo
Useresti l’immagine di una scimmia per combattere il razzismo?

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy