Stop ai treni? “Allora aumenteremo la capienza”

Dopo le minacce di Italo, si annuncia il probabile passaggio dal 50 all’80% della capienza massima

Il numero dei posti consentiti sulle carrozze dei treni ad alta velocità aumenterà presto. Questa la risposta all’annunciata minaccia del taglio ai treni dell’alta velocità, stretti dai costi e impossibilitati a recuperare data l’esigenza del distanziamento sociale.

L’annuncio dei tagli

Italo aveva annunciato ieri che dal primo ottobre sarebbero stati solo 60 i suoi treni sulla rete ad alta velocità italiana, con un taglio netto di 27 convogli, non escludendo uno stop al servizio se il tasso di riempimento delle carrozze, attualmente fissato al 50%, non dovesse essere riportato all’80%.  Il gruppo ha stimato in luglio 200 milioni di perdite per l’impatto del Covid, e ad oggi soffre per i limiti al riempimento e l’assenza della clientela business e straniera.

La soluzione è allentare il distanziamento

Immediata la risposta: così come è stato per il trasporto pubblico locale, che ha aumentato lo riempimento all’80% della capienza massima, non senza polemiche da parte del Cts, anche i treni otterranno minori distanziamento tra i posti (attualmente al 50% della capienza massima).

Anche per aerei e treni locali

Si antepone dunque la ripresa economica ai rischi sanitari da sovraffollamento: ma nei fatti i treni a lunga percorrenza erano gli ultimi a mantenere un limite così stringente. Anche gli aerei possono già adesso essere completamente riempiti, così come, in molte Regioni, anche i treni locali.

I dettagli allo studio

“Stiamo lavorando col Ministero della Sanità e col comitato tecnico scientifico per vedere se anche sui treni a lunga percorrenza si può aumentare il riempimento”, ha detto la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti De Micheli. “Italo e Trenitalia ci hanno mandato tutta una serie di proposte che abbiamo già valutato ripetutamente: alcune le abbiamo integrate e altre ci sembrano buone per garantire, con un riempimento maggiore, la sicurezza ai passeggeri”, ha aggiunto.

Covid-19, e non dimentichiamoci di legalizzare la cannabis!

Codice della Strada, autovelox in città: la bici diventa regina. Milano fa scuola

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy