Svizzera, focolaio in hotel: “Contagiato solo chi indossava la visiera”

Chi indossava la mascherina – con o senza visiera – invece non si è contagiato

La visiera non è un presidio sanitario efficace contro il Covid-19. Lo sostengono le autorità svizzere con riferimento a un focolaio sorto nel paese, nel cantone di Graubünden, in un hotel. Numerosi dipendenti e ospiti della struttura sono risultati positivi al coronavirus: comune denominatore l’uso della visiera e nessuna mascherina. Neppure un contagiato tra chi indossava la mascherina.

Casi in aumento nel Paese

Negli ultimi giorni il numero generale delle persone risultate positive al coronavirus in Svizzera è aumentato. Dall’analisi di quel contagio, le autorità sanitarie hanno sconsigliato a tutti “di utilizzare esclusivamente le visiere, dato che esse trasmettono una sensazione illusoria di sicurezza”. Se non è possibile rispettare la distanza di un metro e mezzo – la distanza minima considerata sicura nel Paese: superiore alla nostra che è stabilita in un metro – “è raccomandabile utilizzare mascherine facciali oppure adottare altre misure idonee”, ha concluso l’esperto.

Ancora nessun obbligo

Ai gestori di locali pubblici è stato raccomandato – ma per ora non imposto -di rivedere i loro piani di prevenzione sulla base di queste indicazioni.

Leggi anche:

Covid-19, anche la Lombardia senza mascherina all’aperto

Covid-19, secondo uno studio l’immunità di gregge è irrealizzabile

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy