Thanksgiving: una tradizione antica

Oggi negli Stati Uniti si festeggia il Giorno del Ringraziamento. Come quattro secoli fa

Si celebra negli Usa ogni quarto giovedì di novembre e in Canada ogni secondo lunedì di ottobre. È il giorno del Ringraziamento, il Thanksgiving Day.

La festa è antica se pensate che oggi se ne celebra il 398esimo anniversario. Il primo evento si fa risalire al 1621 quando nella città di Plymouth, nel Massachusetts, i padri pellegrini si riunirono per ringraziare il Signore del buon raccolto; la festa divenne ufficiale nel 1863 quando Abramo Lincoln ne proclamò la celebrazione annuale e via via la festa è sempre più una ricorrenza laica.

Il Tacchino!

In tutte le serie tv statunitensi si vedono famiglie radunarsi e cuocere un enorme tacchino. Appena seduti a tavola i commensali a turno pronunciano il loro ringraziamento personale per qualcosa di buono nella loro vita.

Quindi il capofamiglia affetta il volatile e alla carne si aggiunge la salsa gravy – una specie di besciamella composta da brodo di carne o dal fondo di cottura dell’arrosto, burro e amido di mais o farina – purè di patate, patate dolci, salsa di mirtilli, verdure e torta di zucca.

Come è per noi il Natale, questa festa si celebra in famiglia, si cucina in casa e, come per le nostre pietanze tradizionali, ci si tramanda per generazioni la ricetta segreta per cucinare la bestiona.

E come da consuetudine anche quest’anno il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha graziato due tacchini, loro almeno non saranno cucinati, se ne parla l’anno prossimo.

Ma perché proprio il tacchino e non per esempio un’anatra o un manzo?

Pare che gli Atzechi li abbiano offerti in dono agli spagnoli arrivati in America dall’Europa. Devono essere piaciuti molto: si stima che oggi saranno 45 milioni i tacchini cucinati e serviti sulle tavole degli americani, anche se sono molto diversi dai loro progenitori visto che sono allevati in batteria e arrivano a pesare 8 chili l’uno. 

E voi, per che cosa oggi ringraziate Dio, gli amici, il mondo?

Noi ringraziamo chi ha letto questo articolo.

Foto di Alexas_Fotos da Pixabay 

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.