Ue boccia proroga blocco dei licenziamenti:”Controproducente per il mercato del lavoro”

Aumenterebbe le discriminazioni tra lavoratori, penalizzando i precari, i contratti a tempo determinato e gli interinali, questo il verdetto dell’Unione europea sulla proroga del blocco dei licenziamenti discussa a lungo dal Governo Draghi. In un documento stilato dalla Commissione Ue si legge che “più a lungo è in vigore e più rischia di essere controproducente perché ostacola il necessario adeguamento della forza lavoro alle esigenze aziendali”.

Il blocco dei licenziamenti prorogato sarebbe insomma una “misura controproducente per il mercato del lavoro” in quanto da “un confronto con l’evoluzione del mercato del lavoro in altri Stati membri che non hanno introdotto tale misura suggerisce che il blocco dei licenziamenti non è stato particolarmente efficace”.

Una bocciatura che sigilla la decisione già presa dal premier Mario Draghi sulla scia di Confindustria: Il blocco dei licenziamenti scadrà il prossimo 30 giugno, fatta eccezione per alcune categorie di lavoratori, per i quali il blocco decade il prossimo ottobre 2021.

Contrari allo sblocco la Sinistra italiana di Nicola Fratoianni e il PD di Enrico Letta, che aveva chiesto a Matteo Salvini un incontro per condividere una linea di prolungamento del divieto di licenziare i lavoratori dei settori i più colpiti dall’emergenza sanitaria. Il segretario della Lega si era mostrato aperto al dialogo, salvo poi ritrattare. Una ritrattare parzialmente: “Salvini in 4 giorni ha detto 4 cose diverse. Sulla pelle dei lavoratori non dirò mai una cosa tirata per i capelli. Su questi temi la serietà è la cosa più importante di tutte”. 

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Potrebbe interessarti anche

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy