USA: Trump tenta un minigolpe?

Il presidente USA minaccia di sospendere le Camere

Trump vuole nominare i giudici senza bisogno di ratifica del Senato

Come racconta il Courrier International il presidente americano ha suscitato stupore il 15 aprile minacciando in conferenza stampa di usare poteri costituzionali mai usati da nessun predecessore prima di lui per forzare la conferma dei giudici costituzionali a lui graditi e altre nomine senza passare per la ratifica del Senato. Una decisione che, se attuata, metterebbe in discussione l’equilibrio di potere negli Stati Uniti, scrive la stampa americana.

“Vuole poteri esecutivi eccezionali”

“È la seconda volta questa settimana che Donald Trump ha rivendicato poteri esecutivi eccezionali durante la pandemia di Covid-19” osserva il Washington Post. Dopo aver affermato il 13 aprile che solo lui aveva l’autorità di riaprire o chiudere il paese e non i governatori dei vari stati, il presidente americano ha minacciato mercoledì di sospendere il Congresso per poter imporre una serie di appuntamenti, oggi bloccati, secondo lui, dalla crisi di Covid-19.

Camera e Senato hanno ridotto l’attività causa coronavirus

La Camera ha sospeso le sue sessioni plenarie fino al 4 maggio.
Il Senato, che ha il potere di confermare o rifiutare le nomine del presidente in posizioni strategiche, continua a riunirsi ogni tre giorni in brevi sessioni proforma a cui partecipano solo pochi senatori. In teoria, le nomine proposte dal presidente possono essere approvate all’unanimità durante queste sessioni. Ma le profonde divisioni politiche tra democratici e repubblicani complicano questa prospettiva. Donald Trump è convinto che la ridotta attività parlamentare gli dia la possibilità di accrescere il proprio potere, anche se gli Stati Uniti si trovano ad affrontare una pandemia, sottolinea Fox News.

“Crisi nell’equilibrio dei poteri”

Durante la conferenza stampa quotidiana sulla crisi del coronavirus, il presidente americano ha esortato per la prima volta il leader del Senato repubblicano, Mitch McConnell, a sospendere tutte le sedute del Senato in modo che Trump possa utilizzare una disposizione della Costituzione che secondo lui gli darebbe la possibilità di far nominare i candidati a lui graditi senza bisogno di ratifica da parte dell’organo parlamentare. Se la Camera dei rappresentanti a maggioranza democratica “non è d’accordo con questa sospensione, eserciterò il mio diritto costituzionale di sospendere le due camere del Congresso”, ha minacciato. Questo potere esecutivo, tuttavia, non è mai stato usato da un presidente americano nella storia, osserva la CNN.

Nel cercare di sospendere il Congresso, Donald Trump provocherebbe “sicuramente una crisi nell’equilibrio costituzionale tra potere legislativo ed esecutivo” osserva il Daily Beast.

Il New York Times è scettico sulle possibilità di Donald Trump di chiudere il Congresso. L’inquilino della Casa Bianca “sembra riferirsi all’articolo II della Costituzione, che conferisce al Presidente il potere di aggiornare le sessioni del Congresso fino a una data a sua scelta se la Camera dei Rappresentanti e il Senato non riescono a concordare una data “, spiega il quotidiano. “Ma al momento non c’è disaccordo tra le due camere” su questo tema.

“Trump è sempre più criticato per la gestione della pandemia”

“Non è chiaro cosa abbia spinto Trump ad attaccare il Congresso”, osserva The Hill. Ma questo attacco dimostra ancora una volta che utilizza sempre più spesso “le sue conferenze stampa dedicate al coronavirus per lanciare battaglie politiche, proprio nel momento in cui la Casa Bianca viene criticata per la sua gestione della pandemia”.

Nuovo record di morti negli USA

Il 15 aprile gli Stati Uniti hanno registrato un nuovo triste record con quasi 2.600 morti in più a causa del Covid-19 in ventiquattro ore, il bilancio giornaliero più pesante registrato da un paese, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Ciò porta il bilancio delle vittime americano a oltre 28.300 morti in totale. Ma, secondo il sito Pro Publica, questa cifra potrebbe essere molto più elevata, poiché molte persone morte in casa per il covid-19 o in case di riposo non sono state contate. Proprio come avviene in Italia.

Leggi anche:
Criticato per la risposta alla pandemia, Trump prova a spostare la colpa sull’OMS
La “mascolinità tossica” di Trump e Bolsonaro rappresenta un ostacolo nella lotta al Coronavirus
La denuncia del New York Times: i ritardi nei test hanno rallentato la risposta al coronavirus negli Stati Uniti

Foto di Charles Deluvio

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Potrebbe interessarti anche

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy