Cioccolato, banane, miele, anche altri cibi potrebbero scomparire a causa dei cambiamenti climatici. Fotomontaggio di Armando Tondo, luglio 2018.

Vino, cioccolato e caffè sono in via di estinzione?

E non solo loro. Anche fragole, banane, miele e altri cibi potrebbero scomparire a causa dei cambiamenti climatici.

Gli esperti (britannici) hanno recentemente stimato che il caffè potrebbe essere estinto già nel 2080 se non si interviene drasticamente” scrive Lifegate.
Secondo uno studio dell’International Center for Tropical Agriculture l’estrema volatilità delle temperature nei principali Paesi produttori di cacao rischia di far diminuire notevolmente la produzione entro il 2030.” scrive IlSole24Ore.

Dovremo dire addio a caffè e cioccolato? Secondo diversi studi parrebbe di sì, e anche il vino sarebbe a rischio: “La produzione di vino nei prossimi 50 anni potrebbe arrivare a ridursi fino all’85% dei volumi attuali a causa dell’innalzamento delle temperature nelle principali regioni produttive.”
E così per fragole, ciliegie, pesche, albicocche e prugne, frutti molto delicati che richiedono temperature costanti, un’esigenza sempre più difficile da soddisfare.

Il problema più preoccupante riguarda soia, mais, riso e grano, “il 51% delle calorie introdotte a livello mondiale e il cui consumo è previsto in aumento del 33% entro il 2050”.
A causa dei cambiamenti climatici, solo per la soia, è previsto un calo di produzione del 40% entro il 2100.

Le banane sono invece a rischio a causa di una patologia che sta colpendo le piantagioni di tutto il mondo, la Malattia di Panama, che sta progredendo ormai da decenni.

A rischio anche i salmoni, che fanno a fatica a riprodursi a causa dell’innalzamento delle temperature dell’acqua, e lo sciroppo d’acero, altra specie a rischio a causa dell’innalzamento globale delle temperature.

Massima attenzione, a livello mondiale, sul miele, uno degli alimenti più antichi dell’umanità, nonché un vero e proprio medicamento naturale.
Siccità, pesticidi, inquinamento, stanno decimando le popolazioni di api: nel 2017, secondo i dati forniti dagli apicoltori italiani dell’Unaapi, hanno causato un calo della produzione di miele dell’80%.

Fonti:

https://www.lifegate.it/persone/news/10-dei-nostri-cibi-preferiti-potrebbero-sparire-pochi-anni
http://www.infodata.ilsole24ore.com/2018/03/14/la-mappa-sulla-sicurezza-alimentare-12-cibi-rischio-estinzione/?refresh_ce=1
https://www.thesun.co.uk/living/1730928/coffee-chocolate-bananas-and-7-other-of-your-favourite-foods-that-could-be-extinct-soon/

Immagine di copertina: fotomontaggio di Armando Tondo

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.