App ZAO dalla Cina

Zao, l’app cinese per scambiare il volto diventa il nuovo “caso FaceApp”

Ancora una volta, addio privacy!

A qualche mese dal caso FaceApp, l’app del 2017 che questa estate è diventata virale grazie alla sua capacità di sfruttare le reti neurali per invecchiare il volto dell’utente, creando qualche grosso dubbio riguardo la sicurezza dei dati personali trattati, oggi torniamo a parlare di un fenomeno simile, questa volta proveniente dalla Cina.

Protagonista è questa volta Zao, un’applicazione cinese per iOS che permette all’utente di scambiare il proprio volto con quello di una celebrità del mondo del cinema, dello sport o quant’altro, all’interno dei video, sfruttando il potenziale delle reti neurali.

Continua a leggere su HDBLOG.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!