Zero waste life: sprecare meno con Instagram

Cosa si può imparare seguendo qualche buon hashtag

Selfie, cibo, cani e gatti. Instagram non è solo questo. Il social network nato per dare importanza soprattutto alle immagini è in grado, proprio grazie a queste, di darci anche molte informazioni interessanti, in base a ciò che ci interessa. Uno strumento utile che, in una sola occhiata, ci può aiutare a trovare molti suggerimenti preziosi per imparare, ad esempio, a sprecare meno.

Come fare: basta seguire gli hashtag giusti

L’hashtag, il simbolo che noi in italiano abbiamo chiamato fino a poco tempo fa “cancelletto” (questo: #), è quello che viene messo davanti a un nome o a un tema quando viene pubblicato uno scatto su Instagram, e può aprirci diverse strade per trovare informazioni interessanti.

Da qualche tempo a questa parte su Instagram si possono seguire non solo gli account delle persone, ma anche – appunto – gli stessi hashtag, e con questi, avere una piccola “rassegna stampa” personale sull’argomento che ci interessa.

Un hashtag molto interessante è #zerowaste, che tradotto vuol dire “sprechi zero”, che raccoglie quasi 3 milioni di post e con il quale spesso vengono pubblicati suggerimenti per ridurre gli sprechi nella vita di tutti i giorni.

Conservare il cibo, usare meno contenitori, riciclare

Cosa si trova seguendo questo hashtag? Molte aziende e persone che vendono prodotti riciclati o riciclabili, ma anche suggerimenti su come evitare di comprare merci con packaging inutili. Tanti poi i consigli su come usare prodotti naturali per lavarsi e pulire la casa (ma su questo argomento trovate le pillole di Mamma Chimica su People For Planet che sono imbattibili).

Molti suggerimenti sono sul cibo, e sono molto interessanti quelli sulla sua conservazione. Ad esempio, si scopre che si possono evitare mille sacchetti di plastica per la verdura se la si conserva avvolta in uno straccio umido o in un sacco di stoffa. Oppure, per lavarsi, si può sostituire la propria spugna con un guanto di tessuto lavabile, che si può fare anche con un vecchio asciugamano di cotone. Immagino che stiate pensando “mia nonna ha 90 anni e ha sempre fatto così”. Se non lo facevate più, probabilmente ci vuole Instagram per ricordarvelo.

Photo by Bas Emmen on Unsplash

Margherita Aina

Margherita Aina

Giornalista, ha lavorato in radio e in televisione, scrive e si occupa di comunicazione, senza dimenticare le sue radici nelle risaie novaresi

Margherita Aina

Margherita Aina

Giornalista, ha lavorato in radio e in televisione, scrive e si occupa di comunicazione, senza dimenticare le sue radici nelle risaie novaresi